Museo Civico - Civic Museum - Musée Civique

[[Immagine1]]
Italiano
DATAZIONE: XIII/XIV secolo
DESCRIZIONE:Ospitato nelle sale nobili del Settecentesco Palazzo Galeotti, si sviluppa su due piani e mantiene nell'allestimento le caratteristiche di un palazzo patrizio ottocentesco. Il museo, aperto alla fine dell'Ottocento dal ministro Ferdinando Martini, si compone di svariate raccolte (dipinti, sculture, disegni, stampe, oggetti d'arte, documenti e memorie del luogo) provenienti dal territorio comunale, depositi dello Stato, donazioni di benemeriti cittadini. Il palazzo Galeotti, oggi il museo civico di Pescia, ospita le raccolte d’arte comunali intitolate a Carlo Magnani, con dipinti di scuola toscana dal ’300 al ’500 (tra cui un trittico di Lorenzo Monaco e un’Annunciazione di Maria di Neri di Bicci), sculture e arazzi. I resti di quella che fu la medievale loggia del comune affiorano sotto la facciata di questo palazzo tardo seicentesco: sono infatti visibili i resti dei pilastri poligonali in pietra e degli archi in laterizio. La loggia venne chiusa definitivamente verso la fine del Seicento per poter ampliare i locali che ospitavano, allora, tutti gli Uffici Comunali. Sul retro troviamo la Torre Civica, dotata di ballatoio intorno alla cella campanaria. Si ritiene che questa torre facesse parte dell'antico circuito delle mura difensive e che solo in un secondo momento sia stata rimaneggiata e inglobata nel complesso della Cancelleria.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License